Azienda agricola

Dal 1926 produciamo il nostro vino

delimiter image

“L’azienda ha origini che si perdono nella notte dei tempi fino al XVII-XVIII […]. Nel 1926 fu acquistata da Pietro Borsini che trasformò la Fattoria Montereggi in un’azienda d’eccellenza toscana. Ultimamente è il pronipote Giorgio Cavalloni che, insieme alla sua famiglia, porta avanti con passione ciò che il nonno gli ha tramandato, prendendosi cura di 15 ettari di vigneto e 44 ettari di uliveto. Tutti i vini presentati hanno un fil rouge che li unisce tra loro […]; questo grazie anche all’ottimo microclima e all’esposizione al sole dei terreni, nonché alla loro giacitura collinare e alla struttura argilloso-calcarea della terra.”

Guida Bibenda 2017
Image
Chianti Montereggi rosso DOCG
“Rubino didascalico. Quadro olfattivo classico di more, visciole, humus e felce. In bocca ha bella freschezza, netta spinta sapida e tannini gustosi. Prima annata prodotta nel 1970. (…)”
Guida Bibenda 2017, 3 grappoli nell’annata 2014 e 2 bicchieri
Guida Vini d’Italia del Gambero Rosso

MONTEREGGI

Le origini

Il nome della località Montereggi si deve al re dei Goti Radagaiso, il quale, dopo aver conquistato tutto il Nord Italia, compresa gran parte della Toscana tra cui Fiesole, uscito sconfitto da una battaglia contro i romani, si rifugiò sul poggio di Montereggi dove si dice vi abbia nascosto il suo tesoro.

Da questa leggenda nasce il toponimo Montereggi, in latino “Mons Regis” (monte del re), che dona al territorio dove risiede la nostra fattoria un certo fascino e mistero.
Le origini dell’azienda risalgono al XVII-XVIII secolo quando era costituita da circa 300 ettari (ha), mentre oggi, in seguito a successive divisioni, si estende su una superficie di 100 ha.

Al tempo era suddivisa in poderi, di circa 10-12 ha ciascuno, condotti da famiglie contadine, ed era autosufficiente per la produzione di grano e sementi, olio, vino, allevamento di vitelli da carne, maiali e animali da cortile.

LA FATTORIA

Le origini

Al tempo era suddivisa in poderi, di circa 10-12 ha ciascuno, condotti da famiglie contadine, ed era autosufficiente per la produzione di grano e sementi, olio, vino, allevamento di vitelli da carne, maiali e animali da cortile.

L’azienda agricola venne acquistata nel 1926 da Pietro Borsini, che riuscì a comprendere l’importanza della sua posizione in aperta campagna e comunque vicinissima a Fiesole e Firenze. Nel secondo dopoguerra, grazie alla spinta innovatrice di Pietro Borsini e con la forte volontà di suo figlio Mario di trasformare la Fattoria Montereggi in un’azienda d’eccellenza toscana, vennero impiantati i vigneti e gli oliveti specializzati e costruito il frantoio aziendale, oggi non più attivo, dando sviluppo all’economia del territorio.

Image
Chianti Montereggi Riserva DOGC
“Rubino ch’evolve. Naso etereo e delicato con percezioni di rosa e viola, lamponi, succo di mirtillo. Richiami speziati di anice e di radice di liquirizia. Sorso elegante, morbido, equilibrato da ottima freschezza e da un tannino soffice. Lunga scia sapida. Prima annata prodotta nel 1970. (…)”.
Guida Bibenda 2017, 4 grappoli nell’annata 2010
Image
Montereggi Olio Extra Vergine d’Oliva
Caratteristiche peculiari dell’olio Montereggi sono la genuinità, la qualità e l’accurata lavorazione, oltre al metodo di conservazione tradizionale in orci e conche di terracotta dell’ 800.

L’AZIENDA

Le origini

Vennero inoltre acquistati i primi trattori e altre macchine per lavorare la terra: evento storico per l’Italia del periodo e per l’azienda stessa, che venne accolto dai contadini con stupore e felicità, come testimoniano le parole di Tonino, all’epoca contadino per conto dell’azienda, che diceva: “Io facevo tanti chilometri a piedi tutti i giorni per lavorare i campi e quando il Signor Pietro – così veniva chiamato Pietro Borsini- lo seppe, acquistò subito un trattore, perché disse che non voleva vedermi ammazzare di fatica”.

I nostri vini

Dal 1926 produciamo il nostro vino

delimiter image
MONTEREGGI ROSSO
L’abbinamento varietale del Chianti Montereggi concilia una sapiente tradizione con la freschezza e la modernità dei vini di oggi. Il tutto porta a un equilibrio e una complessità degni di un DOCG.
MONTEREGGI RISERVA
È solo nelle annate migliori e da un’attenta selezione dei grappoli che nasce la nostra Riserva, che è come la terra da cui proviene: sincera, elegante e armonica.
PASSITO DI MONTEREGGI
Prodotto nel rispetto della tradizione, con appassimento dell’uva su cannicci, lenta fermentazione alcolica e lungo invecchiamento (4-5 anni) in caratelli (piccole botti di legno da 125 l circa).
MONTEREGGI LUNARIA
Questo rosso a produzione limitata, stimato da numerosi esperti del settore, è la traduzione in vino della mirabile opera della pittrice Elisabetta Nisticò (vedi etichetta).
ROSATO DI MONTEREGGI
Indicazione geografica protetta Toscana, Uve Sangiovese vinificate in bianco. Armonico con richiami di frutti rossi. Ottimo come aperitivo, con antipasti, salumi.
MONTEREGGI ZOLLA
Il nome di questo rosso, semplice e buono, vuole ricordare che il vino non è solo arte e poesia ma anche, e soprattutto, duro lavoro. Zolla è un omaggio alla terra e a chi fatica dietro le quinte della produzione del vino.
BIANCO DI MONTEREGGI
Trebbiano, Chardonnay e Malvasia, ottimo come aperitivo e con antipasti, carni bianche, pesce.
Vi aspettiamo nella  nostra cantina.

Siete sempre i benvenuti

CALL US
Tel. 055 540005
Cell 340 0050797
VISIT US
Fattoria Montereggi
via Bosconi 44 – Fiesole (FI) Italia
MAIL US
info@fattoriamontereggi.it
Subscribe to our newsletter

Get all the recent news, tutorials and trends at once